I 5 migliori integratori per dimagrire che funzionano davvero

di | 5 Novembre 2019

Gli integratori per dimagrire sono prodotti, non medicinali, che permettono di ottenere una maggiore riduzione del peso quando vengono assunti in aggiunta alla normale alimentazione.

integratori per dimagrire

Si tratta di prodotti molto diversi tra loro, che si basano su vari meccanismi d’azione e che, se correttamente utilizzati, possono portare a una perdita di peso in tempi brevi. In questa pagina metteremo a confronto cinque prodotti, cercando di capire quali sono i pregi e i difetti di ognuno, e quale sia il migliore per la propria situazione.

Integratori dimagranti: cosa sono e a cosa servono

Gli integratori dimagranti sono prodotti, solitamente di derivazione vegetale, che hanno un effetto attivo sul nostro organismo e che, in modi diversi, possono aiutare a ridurre il peso corporeo.

Per ottenere il massimo effetto è importante capire che non si tratta di “prodotti magici” che, per un effetto ignoto, fanno perdere il grasso, ma di molecole dal funzionamento ben conosciuto dalla letteratura scientifica e che hanno un meccanismo d’azione ben preciso.

Sfruttando questo meccanismo, e associandolo a un’alimentazione adeguata, assumendo l’integratore nelle giuste quantità e nel modo corretto è possibile, a parità di stile di vita, ottenere una maggiore perdita di peso.

I meccanismi d’azione principale con i quali possono agire le sostanze che si trovano negli integratori sono diversi, ma possiamo ricordare i principali:

  • Stimolazione della peristalsi: si tratta di un effetto con cui l’integratore rende più rapido il meccanismo di movimento intestinale, facendo scorrere il cibo più velocemente. In questo modo l’assorbimento intestinale dei nutrienti si riduce, e a parità di alimenti ingeriti non si contribuisce a mettere su peso.
  • Effetto sul metabolismo: alcuni integratori hanno un effetto attivo sul metabolismo, che stimola l’organismo ad utilizzare i grassi evitando che vengano deposti nel tessuto adiposo; in questo modo si riduce l’aumento di peso.
  • Attività antinfiammatoria: nelle situazioni di sovrappeso nell’organismo tende a crearsi una condizione di infiammazione costante. Alcuni principi attivi riducono l’infiammazione, riducendo affaticamento e senso di malessere e stimolando, in questo modo, l’attività che fa perdere peso.
  • Stimolazione della produzione energetica: alcuni ingredienti degli integratori sono in grado di stimolare le cellule a lavorare più in fretta producendo energia dalle sostanze nutritive, favorendo la perdita delle sostanze di riserva, e quindi del peso.
  • Effetto saziante: è un effetto che riduce la sensazione di fame, portandoci a mangiare meno, e di conseguenza a non assumere peso.

Da notare che questi effetti sono propri non del singolo integratore, ma del singolo ingrediente: poiché spesso gli integratori contengono più ingredienti diversi, è possibile ottenere più di un effetto, massimizzando in questo modo la perdita di peso.

Di seguito una tabella riepilogativa dei migliori integratori per dimagrire, a cui segue una breve descrizione di ognuno.

PregiDifetti
Keto Slim FitSfrutta diversi meccanismi di funzionamento, adatto all’attività fisica.Poco adatto alla perdita di peso nelle persone sedentarie.
MultislimSfrutta diversi meccanismi di funzionamento, stimola il metabolismo epatico ed ha azione antiossidante. Particolarmente adatto alle persone con problemi di salute legati al sovrappeso.Non particolarmente adatto nell’attività fisica.
UltrametabolismoSfrutta diversi meccanismi di funzionamento, stimola il metabolismo epatico ed ha azione antiossidante. Particolarmente adatto alle persone con una vita sedentaria.Non adatto a chi segue terapie farmacologiche.
Piperina e Curcuma PlusPermette di ottenere il massimo effetto da parte della curcuma. Particolarmente adatto in supporto alle diete ipocaloriche.Non adatto a chi segue terapie farmacologiche, sfrutta solo il meccanismo d’azione della curcuma.
Green Coffee & Green Tea PlusConsente di attivare il metabolismo con effetto prolungato, è utile per le persone molto sedentarie.La presenza della caffeina come unico principio attivo non lo rende adatto ad alcune persone.

Keto Slim Fit

keto slim fit

Keto Slim Fit è un integratore che basa la sua azione su due meccanismi distinti: da un lato permette di ridurre le calorie ingerite dopo il pasto, dall’altro induce l’organismo ad utilizzare solo i grassi nel suo metabolismo, evitando quindi l’utilizzo del glucosio.

Si tratta di un integratore che si abbina bene all’attività fisica, in quanto permette di migliorare l’utilizzo che il nostro organismo ha dei nutrienti, ma che fornisce anche vantaggi in sua assenza, grazie alla limitazione dell’assorbimento dei nutrienti. Non solo: la presenza della faseolamina permette di ridurre l’assorbimento dei carboidrati della dieta, evitando così un picco glicemico che porterebbe alla deposizione di grasso nel tessuto adiposo, se il glucosio non viene rapidamente utilizzato.

Alcuni ingredienti sfruttano inoltre l’effetto saziante, che permette quando l’integratore viene assunto prima dei pasti di mangiare meno, e di conseguenza assumere meno calorie.

Si tratta di un ottimo integratore grazie soprattutto alla varietà di ingredienti che lo compongono, e consente di perdere peso in modo piuttosto rapido, senza particolari criticità.

Multislim

multislim integratore dimagrante

Si tratta di uno sciroppo che permette di perdere peso attraverso vari meccanismi, diversi rispetto a Keto Slim Fit.

In questo caso, infatti, oltre alla capacità saziante troviamo anche una capacità dolcificante, che permette di assumerlo con un buon sapore evitando, così, di ingerire zucchero (contenendo tra gli ingredienti la stevia, che non viene assorbita non portando quindi calorie).

Il meccanismo d’azione principale si basa sulla stimolazione del metabolismo epatico, che consente di eliminare più velocemente sostanze di scarto accumulate nell’organismo, in particolare nei casi di sovrappeso più gravi. Inoltre, la presenza della Forskolina, che stimola la secrezione degli ormoni tiriodei, consente di accelerare il metabolismo portando una produzione di calore a partire dalle sostanze nutritive che, quindi, vengono utilizzate in modo migliore e permettono di perdere peso.

La presenza degli antiossidanti riduce infine il rischio di neoplasie in particolare nei casi in cui il peso debba essere perso per motivi di salute.

Ultrametabolismo

ultrametabolismo integratore dimagrante

Ultrametabolismo è un integratore per perdere peso che ha l’effetto principale di stimolare il metabolismo dell’organismo.

L’attività catabolica è prodotta principalmente dalla caffeina e dell’arancia amara, che consentono di spingere l’organismo verso tale processo, cioè verso la produzione di energia rispetto alla deposizione delle riserve nel tessuto adiposo.

Si tratta di un integratore utile in particolare quando l’attività fisica che si svolge è limitata, anche grazie ad ingredienti che permettono di evitare i picchi glicemici, evitando così deposizioni repentine di grasso nel tessuto adiposo (lo zucchero in eccesso ingerito viene trasformato in grasso nell’organismo), e contiene una serie di integratori utili per stimolare il metabolismo epatico, oltre che ridurre le infiammazioni (curcuma).

Nel complesso si tratta di un valido integratore per perdere peso anche in caso di scarsa attività fisica (per esempio, per le persone che non si possono muovere), che consente anche di migliorare l’attività digestiva ed aiutare contro i problemi tipici delle persone sovrappeso.

Piperina e Curcuma Plus

piperina curcuma

Questo integratore basa quasi interamente la sua azione sulla presenza della curcuma e sull’effetto di questa radice nella riduzione del peso.

Si tratta di un integratore utile in particolare nei regimi di dieta dimagrante (quindi deve essere associato a un’alimentazione ipocalorica), che ne massimizza l’effetto: in particolare, la curcumina permette di stimolare l’utilizzo del grasso a scopo energetico, evitandone la deposizione. Questo risulta particolarmente utile nelle fasi avanzate della dieta ipocalorica, quando si verifica il cosiddetto “effetto plateaux”, che nonostante la dieta povera di nutrienti ad azione energetica non permette di perdere più peso.

Gli altri ingredienti che comprende sono utili per migliorare l’assorbimento della curcuma, quindi di massimizzare l’effetto; di contro, però, questo integratore non aumenta la sensazione di sazietà, né limita in qualche modo l’assorbimento dei nutrienti, facendone quindi un prodotto dedicato a specifiche categorie di persone che vogliono perdere peso.

Green Coffee & Green Tea Plus

green coffee green tea plus

Questo integratore è fortemente, per non dire totalmente, improntato alla stimolazione del metabolismo dell’organismo.

Il suo meccanismo di funzionamento si basa sulla presenza della caffeina, contenuta sia nel caffè verde che nel tè verde, che ne costituiscono gli unici due ingredienti. C’è anche il leggero effetto di stimolazione della peristalsi, causato dalla fibra contenuta nelle foglie del tè.

L’integratore fa perdere peso basandosi sulla stimolazione del metabolismo dell’organismo a produrre energia, un’azione resa possibile dalla caffeina; la differenza rispetto al normale caffè è che mentre questo permette di avere una stimolazione forte, ma dalla durata molto rapida, l’integratore consente di ottenere un lento rilascio del principio attivo, e in questo modo consente di mantenere l’effetto di stimolazione del metabolismo per diverse ore dopo aver mangiato.

Si tratta di un integratore che consente di utilizzare al meglio i nutrienti, permettendo un’azione di dimagrimento anche in assenza di attività fisica.

Gli integratori dimagranti funzionano davvero?

Si, gli integratori dimagranti funzionano, perché con vari meccanismi permettono di ridurre la deposizione del grasso oppure ne stimolano l’utilizzo a scopo energetico.

Fondamentale, però, scegliere il migliore per le nostre necessità: i meccanismi d’azione dei diversi integratori sono vari, e non tutti sono adatti a tutte le situazioni: scegliere un integratore sbagliato (quindi associare per esempio un integratore adatto a persone che fanno attività fisica ad una vita che, invece, è molto sedentaria) potrebbe non avere effetto.

Gli integratori consentono di perdere peso velocemente e senza fatica, ma solo se scegliamo quello adatto al nostro stile di vita, lo assumiamo con regolarità e nel momento migliore per massimizzarne gli effetti.

Gli integratori dimagranti fanno male alla salute?

A differenza dei farmaci, che sono principi attivi potenti ma anche potenzialmente rischiosi a causa degli effetti collaterali, gli integratori devono rispondere a requisiti specifici di sicurezza, che li rendono in generale non pericolosi, né rischiosi, per la salute, con un consumo che rispecchi le dosi stabilite dal produttore.

Tuttavia, dobbiamo ricordare che gli integratori hanno un effetto attivo sull’organismo, per cui in caso di sovradosaggio, o di situazioni patologiche particolari (se abbiamo alcune patologie), o di condizioni fisiologiche (bambini, donne in gravidanza o allattamento), o infine in caso di assunzione di altri farmaci, è sempre opportuno consultare il medico.

I prodotti presenti negli integratori potrebbero avere infatti delle interazioni con i farmaci che assumiamo, per cui il parere del medico sulla nostra situazione è fondamentale prima dell’assunzione.

Quali ingredienti vengono utilizzati?

Gli ingredienti contenuti negli integratori sono diversi, e ciascuno ha una specifica funzione. Tra i più frequenti possiamo trovare:

  • Caffè verde, semi derivati dalla pianta del caffè che non sono stati tuttavia tostati. Contengono caffeina, che però viene rilasciata lentamente nell’organismo stimolando il metabolismo in modo lento ma costante.
  • Tè verde, che come il caffè contiene caffeina (a volte denominata anche teina, ma è la stessa molecola). L’effetto è lo stesso ottenuto con il caffè verde).
  • Curcuma: si tratta di una spezia ampiamente utilizzata, che consente di stimolare il metabolismo e di evitare la deposizione del grasso all’interno dei tessuti. Ha anche azione antiossidante e stimolante sul metabolismo epatico. Si può trovare da sola o in associazione ad altre sostanze tra cui la piperina, che ne migliora l’assorbimento nell’intestino per ottenere il massimo effetto.
  • Sinefrina: estratta dall’arancia amara, un agrume simile alla normale arancia, ha un’azione simpaticomimetica e stimola l’organismo a sfruttare i nutrienti per il catabolismo, cioè per la produzione di energia, piuttosto che per il deposito.
  • Cardo mariano: si tratta di una pianta, simile al carciofo, da cui si estraggono sostanze che hanno un’azione epatostimolante, e accelerano il metabolismo epatico.
  • Faseolamina: si tratta di un estratto del fagiolo bianco che ha la capacità di limitare l’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale. Limita il picco glicemico ed evita che lo zucchero in eccesso si depositi sotto forma di grasso.
  • Fillanto: è una pianta da cui può essere estratto un principio attivo che limita, anche in questo caso, il picco glicemico.
  • L’estratto di carciofo: dalla pianta viene estratto soprattutto l’acido caffeico, che stimola il metabolismo epatico e la secrezione della bile.
  • Forskolina: si tratta di un estratto vegetale, da una pianta chiamata Coleus, tipica delle regioni asiatiche. Stimola il metabolismo, e nello specifico la produzione di AMP Ciclico, che permette di utilizzare l’energia degli alimenti a scopo di produzione energetica anziché di deposito.
  • L’alga spirulina: ha un effetto saziante e riduce l’appetito.